ZTL a Palermo, Occhipinti: “Rilanciare Via Roma o sarà la fine”


“La ZTL di Palermo, seppur limitata al centro, sta rimettendo in discussione il concetto di servizi pubblici e di uso del mezzo privato. E se questo da un lato è positivo, dall’altro implica la necessità di avere a disposizione servizi pubblici efficienti, cosa in cui Palermo stenta vistosamente anche per via dei numerosi cantieri. La metropolitana, gestita da Rfi, risulta utilissima soprattutto per gli studenti universitari perché pratica e veloce e proprio per questo è affollata all’inverosimile: chiediamo a Rfi di aumentare i vagoni al più presto, per rendere questo sistema di trasporto ancor più competitivo, così come è necessario il biglietto integrato con Amat. Il Comune però faccia la sua parte, evitando che la città muoia per la Ztl e trovando con i commercianti di via Roma un modo per rilanciare il centro storico, senza soccombere ai centri commerciali, aumentando per esempio i parcheggi”.

Lo afferma il Capogruppo dei Comitati Civici al Consiglio comunale di Palermo, Filippo Occhipinti.