Stadio delle Palme, Leonardo Canto:”Scelta del Comune di Palermo fuori da ogni logica”


“Apprendiamo con stupore la decisione del Comune di Palermo, che nonostante la diffida presentata dal nostro Movimento ha deciso di perseverare nella scelta di organizzare i concerti estivi allo Stadio delle Palme. Ci auguriamo a questo punto che le iniziative si svolgano senza danni a cose o persone. Provvederemo in ogni caso ad effettuare un sopralluogo fotografico prima dei concerti, ed immediatamente dopo, e qualora dovessimo ravvisare danni alla struttura non prontamente risarciti da parte degli organizzatori chiederemo, tramite apposito esposto alla Corte dei Conti, che siano i responsabili di tale affidamento a risponderne personalmente, con il proprio patrimonio personale. Riteniamo infatti assolutamente fuori da ogni logica impegnare, eventualmente, maestranze o, ancor peggio, fondi comunali per il ripristino dello status quo ante”.

Sono queste le dichiarazioni del Presidente dei Comitati Civici, Leonardo Canto, in merito alla decisione del Comune di Palermo di confermare l’organizzazione dei concerti estivi di Mika e dei Negramaro presso la struttura dello Stadio delle Palme, con un chiaro rischio per l’incolumità dello stesso e per i suoi fruitori, costretti a non poterne godere per diverse settimane.

“La fruizione dello Stadio delle Palme deve rimanere ad esclusivo appannaggio di chi fa sport all’interno della nostra città: una bellissima struttura per l’atletica in cui per espressa previsione regolamentare è vietato, ad oggi, l’ingresso in pista persino da parte di atleti non tesserati proprio al fine di salvaguardare l’integrità della stessa, evitando che venga sottoposta ad un calpestio eccessivo e dannoso”.

“Ben vengano – conclude Canto – eventi e concerti di livello nella nostra città, ma certamente occorre realizzarli in sedi più idonee per la migliore riuscita”.

(Foto Sicilia Running)