Palermo, strisce blu in Piazza De Gasperi, Castronovo: “Amministrazione sorda”


“Apprendiamo con stupore l’ordinanza dell’amministrazione comunale di istituire le strisce blu in tre aree fondamentali del nostro territorio, cioè Piazza Giovanni Paolo II (Alcide de Gasperi), Piazza trattati di Roma (area antistante l’ippodromo) e Largo cavalieri del lavoro. Questa decisione appare come una beffa per la popolazione, oltre che in assoluta contrapposizione con quanto più volte dichiarato da questa amministrazione, che da un lato emana provvedimenti di restrizioni quali la ZTL, e dall’altro fa di tutto per indurre la cittadinanza all’utilizzo di mezzi alternativi all’automobile”.

Sono queste le parole di Claudio Castronovo, Segretario Generale de I Comitati Civici, a commento della – ennesima – decisione dell’Amministrazione comunale di istituire nuove aree per la sosta a pagamento. Un provvedimento, quello di Palazzo delle Aquile, che rappresenta l’ennesima provocazione nei riguardi della Città di Palermo, e che dimostra – per l’ennesima volta – come l’esecutivo attuale si spenda in propagande demagogiche salvo poi optare, sempre, per la decisione più conveniente alle proprie tasche.

Prosegue Castronovo: “Ma l’aspetto ancora più grave è un altro: basta guardare il piazzale antistante l’ippodromo, utilizzato dai fruitori degli impianti comunali situati a pochi metri di distanza, quali la piscina ed altri. Come dovranno comportarsi, adesso, i cittadini che quotidianamente ne usufruiscono? Saranno costretti a dotarsi di un pass giornaliero, o dovranno puntualmente rischiare di incorrere in multe e sanzioni? Tutto ciò, come sempre del resto, non ha senso. Per tali motivazioni annuncio ufficialmente che I Comitati Civici hanno depositato alcune mozioni, finalizzate ad ottenere l’annullamento immediato del provvedimento istitutivo delle citate strisce blu, ennesimo scandalo di questa Amministrazione sorda e completamente avulsa dalla realtà”.