Palermo, caos Stadio delle Palme, Occhipinti: “Via i responsabili”


Sulla – ormai triste – vicenda relativa alla gestione dello Stadio delle Palme a Palermo, culminata con la decisione da parte dell’Amministrazione comunale di revocare ex facto l’autorizzazione a svolgere i concerti previsti per la prossima estate (dando vita ad un vero e proprio caos burocratico), è nuovamente intervenuto il Capogruppo dei Comitati Civici, in seno al Consiglio comunale, Filippo Occhipinti, che ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Naturalmente noi dei Comitati Civici ci auguriamo che si arrivi ad un accordo tra il Comune di Palermo e gli organizzatori e che prevalga il buon senso. I concerti vanno salvati e si devono svolgere, perché a Palermo è importante che ritorni la grande musica, ma lo Stadio delle Palme non si può utilizzare ed occorre un’altra soluzione. Del resto tale soluzione permetterà di tenere indenne la struttura da un anomalo e pericoloso utilizzo, con gli sportivi e lo sport cittadino tutelati dal nostro tempestivo intervento”.

Stadio delle Palme, Alessio Messina: “La città pretende un chiarimento”

Occhipinti prosegue, chiedendo altresì a gran voce la revoca di tutti i dirigenti responsabili e coinvolti: “Naturalmente questa vicenda non può chiudersi così: vogliamo che la dirigente responsabile di questo caos venga rimossa, e subito, così come eventuali altri suoi collaboratori responsabili direttamente o indirettamente. Fermo restando che è indicativo l’assoluto immobilismo sia della precedente che della nuova Giunta Comunale, incapace di individuare nuovi spazi adatti ad ospitare grandi i grandi spettacoli musicali che la città di Palermo merita. Finora – conclude Occhipintil’unica cosa che emerge è la pessima figura che, a causa dell’amministrazione comunale, sta facendo l’intera città di Palermo, con il rischio inoltre di potenziali contenziosi in sede giudiziale promossi da chi – legittimamente – vorrà tutelare le proprie prerogative”.