Palermo, assemblea sulla ZTL, Occhipinti: “Una inutile farsa”


Altro che dialogo e condivisione: l’assemblea cittadina sul tema della ZTL, più che un’assemblea è sembrato un convegno-farsa semi deserto, in cui l’Amministrazione comunale non ha fatto altro che decidere di andare avanti senza ascoltare nessuno, ma noi siamo pronti a un nuovo ricorso al Tar, non ci arrenderemo così facilmente”: sono queste le parole di Filippo Occhipinti, capogruppo de I Comitati Civici al Consiglio comunale di Palermo, in merito alla recente assemblea svoltasi nel capoluogo sul tema delle Zone a Traffico Limitato.

Prosegue Occhipinti: “Il Sindaco Leoluca Orlando abbia il coraggio di dire che si tratta solo di un modo per fare cassa, anziché propinare un’assurda retorica sugli effetti dell’inquinamento: tutti sappiamo quali danni può provocare lo smog, ma il punto è ed è sempre stato la mancanza di dati certi e scientifici in materia di inquinamento cittadino, tali da giustificare l’istituzione di una Zona a traffico limitato in città. I dati del 2012, rilevati da Rap e trasmessi ad Arpa, non giustificano la ZTL poiché obsoleti e non del tutto veritieri; peraltro il Comune, per tali rilevamenti, paga a Rap 700 mila euro l’anno, ma oggi scopriamo che il sistema di centraline è danneggiato e necessita di essere cambiato. I veri selvaggi e irresponsabili – conclude Occhipinti – sono coloro che pretendono di usare questi dati, vecchi e non aggiornati, solo per fare cassa con i palermitani: giù le mani dai soldi dei cittadini”.

(Foto Palermomania.it)