Filippo Occhipinti: “Servizio AMAT disastroso, serve una svolta”


“Questa mattina ho provato a prendere l’autobus 107 da via Montepellegrino: ho aspettato oltre un’ora invano, senza peraltro riuscire a trovare un biglietto. Un servizio disastroso, con una azienda in palese difficoltà. L’unica soluzione sarebbe un intervento esterno, è necessaria una svolta”.

Lo dice il capogruppo dei Comitati Civici al consiglio comunale di Palermo, Filippo Occhipinti, secondo il quale l’unico strumento per salvare l’azienda è rappresentato da un intervento economico esterno, in grado di poter risollevare le sorti del trasporto pubblico palermitano: “L’Amat e’ in forte difficoltà – dice Occhipinti – il tutto a causa della gestione scellerata della Ztl che avrebbe dovuto finanziare il tram che costa 10 milioni l’anno. Mancano gli autisti, la Regione taglia sempre di più, le periferie sono poco servite. Comune e Regione devono dimostrare più responsabilità verso l’Amat e verso i palermitani, serve un contributo straordinario per l’azienda altrimenti sarà un disastro finanziario”.