Stadio delle Palme, Giovanni Moncada: “Vittoria dell’illegalità”


In questi giorni abbiamo chiesto invano al Comune di Palermo notizie sugli sviluppi della vicenda relativa ai concerti allo Stadio delle Palme. Ad oggi nessuna risposta ufficiale è stata fornita a  Filippo Occhipinti, che è uno dei firmatari dell’esposto presentato in Procura per denunciare l’evidente violazione del regolamento comunale. Eppure, apprendiamo adesso dalla stampa che l’organizzatore dell’evento, Signor Costa, ha avuto conferma diretta che i concerti si faranno e che le autorizzazioni sono state concesse. Tutto ciò non ha senso”.

E’ questo il commento di Giovanni Moncada, dell’Associazione Comitati Civici Palermo, a proposito dei recenti sviluppi relativi all’utilizzo dello Stadio delle Palme, per i concerti in programma nelle prossime settimane: “Vogliamo sapere come mai esista questo filo diretto fra i vertici del Comune, unici a conoscere le proprie decisioni su una questione così delicata, e gli organizzatori privati di un evento, visto che ufficialmente niente è dato sapere al Consigliere Comunale Filippo Occhipinti, che ancora non ha visto riscontrato il proprio messaggio, né a coloro che hanno presentato l’esposto alla Procura. La dichiarazione del Costa “Ha vinto la città” suona come uno sberleffo, perché sta vincendo l’illegalità e la città sta perdendo completamente la fiducia nelle istituzioni, che in disprezzo di ogni regolamento e di ogni corretto rapporto con i cittadini, intrattiene rapporti diretti e privilegiati con interlocutori non istituzionali. Pretendiamo immediati chiarimenti dal Comune su questa vicenda che sconcerta profondamente i cittadini che vedono violate impunemente le regole da coloro che ne dovrebbero essere i garanti”.